Le emozioni vincolano i rapporti affettivi sin dai primi anni di vita; gli adulti rispondendo in modo adeguato ai segnali del bambino danno l’avvio al fenomeno dell’attaccamento.

Cos’è il fenomeno dell’attaccamento?
Si tratta di una tappa molto importante nello sviluppo del bambino!

Partiamo con il definire cos’è la figura di attaccamento,è la persona che si prende cura del bambino, in genere la madre, ma in inglese si preferisce parlare di caretaker. Per il bambino questo è un legame biologico,l’istinto naturale di cercare protezione e cure.

La teoria dell’attaccamento viene studiata ancora oggi ma l’idea nasce in Inghilterra nel 1907  e venne subito considerata rivoluzionaria.
mamma-figlio

FASI DELLO SVILUPPO DELL’ATTACCAMENTO
0-2 mesi-> contatti non selettivi
3-6 mesi-> orientamento verso le figure famigliari
6-24 mesi-> segnali di mantenimento della vicinanza e paura dell’estraneo
+24 mesi-> intenzionalità e reciprocità rapporto madre-bambino
dopo i 3/4 anni si parla di teorie affettive

Esistono diverse tipologie di attaccamento,vediamone alcune:

ATTACCAMENTO INSICURO EVITANTE
madre:insensibile ai segnali del bambino,esiguo contatto fisico; tratta il bambino come se dovesse imparare a cavarsela da solo.
bambino:distacco, evitamento del contatto, eccessiva autonomia,non ha fiducia in una risposta adeguata da parte della madre.

Il bambino subisce un forte stress ma dal punto di vista comportamentale questo non si manifesta, esprime maggior interesse per i giochi e meno per le relazioni e le figure umane.
Questo tipo di attaccamento è più frequente nelle culture nordiche.

ATTACCAMENTO INSICURO ANSIOSO AMBIVALENTE
madre:imprevedibile nelle risposte, dettate più dai suoi bisogni che da quelli del bambino.
bambino: incerto sulla disponibilità materna, non riesce ad utilizzarla come base sicura.

La separazione è una grossa fonte di disagio, al ritorno della madre il bambino o si arrabbia o scoppia in un pianto inconsolabile; generalmente restano sempre attaccati alla gonna della madre perchè vorrebbero che lei fosse il loro punto di riferimento; da grandi svilupperanno forme di gelosia.

ATTACCAMENTO DISORGANIZZATO
madre:dominata da esperienze traumatiche irrisolte, non risponde alle esigenze del bambino.
bambino:comportamenti contraddittori, congelamento,immobilità,disorientamento.Little angry toddler girl

ATTACCAMENTO SICURO
madre:sensibile hai segnali del bambino, disponibile a soddisfare i suoi bisogni
bambino:sicuro, stabile ,sereno.
Il bambino è triste quando si distacca dalla madre, ma sviluppa una sana indipendenza, al ritorno della madre la accoglie con felicità.felice

La teoria dell’attaccamento non si limita a fornire una descrizione del comportamento del bambino; in una prospettiva che salda gli aspetti individuali alle modalità con cui nella realtà si è venuta sviluppando la relazione, ipotizza la continuità dell’attaccamento grazie alla costituzione di modelli mentali complessi sia delle figure affettive sia di se stesso. Queste rappresentazioni costituiscono modelli operativi interni che hanno la funzione di indirizzare l’individuo nell’ interpretazione delle informazioni che provengono dal mondo esterno e di guidare il suo comportamento nelle situazioni nuove.

Annunci